Green Project Agency e Cessione del Bonus: Cosa Propone l’Associazione Consumatori CODICI per la Tutela dei Clienti

Scopri come CODICI lavora per tutelare i clienti nel contratto proposto da Green Project Agency con cessione del bonus e pagamento tramite finanziamento. Scopri di più sul contenuto del contratto e sulle possibili irregolarità.

Introduzione

La Green Project Agency svolgeva un ruolo di primo piano proponendo contratti incentivanti per il consumatore per la cessione del bonus e il pagamento tramite finanziamento di impianti di condizionamento e contratti per la somministrazione di energia.

Sulla carta, l’offerta sembrava assolutamente da non perdere: impianti termici nuovi di zecca, anche con importanti dotazioni tecnologiche, e forniture di energia elettrica o gas (quasi) a costo zero. Basta questo a spiegare perché l’offerta abbia ricevuto sottoscrizioni dagli Appennini alle Ande. “Sono state coinvolte migliaia di persone in tutta Italia: noi abbiamo pratiche da Veneto, Toscana, da Terni e dall’Umbria”, dice l’avvocato Massimo Longarini, responsabile per l’Umbria dell’associazione Codici. Che in questi giorni si sta muovendo sul “caso” Green Project. “Abbiamo scritto alla società, alla finanziaria, all’antitrust che ha avviato i suoi approfondimenti e trasmesso gli atti alle procure italiane”. Al momento, l’indagine – portata avanti dalla guardia di finanza e coordinata dalla procura della Repubblica di Venezia – vede quattro persone iscritte nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

I bonus energia, ossia lo strumento che avrebbe dovuto garantire ai clienti di avere impianti e forniture energetiche a costo ridotto e all’azienda di guadagnare. Perché il sistema, in buona sostanza, funzionava così: al cliente veniva proposto di sottoscrivere un contratto che si componeva di due parti. La prima riguardava la realizzazione di impianti termici domestici, per il caldo o per il freddo, che prevedevano come ulteriore opzione anche i sistemi di domotica.

“L’azienda – spiega l’avvocato Longarini, che segue tutte le pratiche prese in carico dall’associazione Codici – prometteva inoltre ai clienti la possibilità di usufruire di prestazioni energetiche a prezzi contenuti”. Cioè di vedere garantita la fornitura di importanti quantità di energia elettrica o gas grazie alla “convenzione con una società”. Di fatto, si arrivava così a contratti tra i venti e i trentamila euro, su cui la parte tecnica – la realizzazione degli impianti – impattava per circa sei o settemila euro. Il conto totale sarebbe stato saldato in parte con le detrazioni fiscali e in parte, per chi non avesse avuto disponibilità, con la sottoscrizione di un finanziamento.

Il risultato, però, è stato questo: “Gli impianti sono stati realizzati e consegnati parzialmente – spiega l’avvocato Longarini – e dopo le prime bollette, i pagamenti si sono fermati. E così, la società fornitrice ha iniziato ad avanzare pretese verso i clienti finali”. E sono iniziate le rogne, le indagini e le comunicazioni.

“Abbiamo scritto alla società, contestando l’inadempienza contrattuale e contestualmente abbiamo chiesto la risoluzione dei contratti di finanziamento. Ma abbiamo anche valutato un altro aspetto. Ossia che la legge che disciplina il bonus energia, in realtà, non prevede la possibilità di anticipare le fatture anche per la fornitura di energia. Quindi, il costo da coprire con l’eventuale bonus era notevolmente più basso rispetto agli importi totali”.

Insomma, di nodi da sciogliere ce ne sono un bel po’. “Abbiamo segnalato la vicenda all’antitrust, ora aspettiamo di verificare l’evoluzione”. Nel frattempo, in attesa anche degli sviluppi giudiziari, il “popolo” dei Green Project cresce, fra bollette da pagare e rate da onorare. Senza avere ricevuto in cambio ciò che si aspettava.

https://www.ternitoday.it/cronaca/bonus-energia-caso-green-project-terni-umbria-italia.html

E’ essenziale che i clienti siano adeguatamente tutelati.

Di fronte al contratto della Green Project Agency, l’Associazione Consumatori CODICI ha proposto una serie di misure per tutelare i clienti. Essa consiglia innanzitutto di leggere attentamente e capire completamente il contratto prima di firmarlo. Inoltre, prega i consumatori di prestare attenzione a eventuali clausole abusive o ingannevoli. 

Carattere illecito del contratto

CODICI sostiene che ci potrebbero essere alcuni aspetti del contratto della Green Project Agency che potrebbero essere considerati illeciti. Si tratta di dettagli che potrebbero non essere immediatamente evidenti, ma che potrebbero portare a significative difficoltà finanziarie per il consumatore nel lungo termine.

Ciò include clausole contrattuali che potrebbero mettere il consumatore in una posizione sfavorevole, come tassi di interesse eccessivamente alti sul finanziamento o penalità severe per la mancata consegna del bonus. 

Conclusione

La Green Project Agency offre un’opportunità potenzialmente vantaggiosa. Tuttavia, è cruciale che i consumatori siano protetti e informati delle potenziali minacce associate. L’Associazione Consumatori CODICI si impegna a garantire che i clienti siano tutelati e consiglia di prendere in considerazione ogni aspetto del contratto prima di accettare qualsiasi offerta.

Non esitate a contattare l’Associazione Consumatori CODICI per qualsiasi domanda o preoccupazione in merito al contratto proposto dalla Green Project Agency. 

[Nota: Questo è un articolo di opinione. Consultate sempre un professionista legale o un consulente finanziario prima di prendere decisioni basate sul contratto della Green Project Agency.]

This article was written by codiciumbria

La Storia "CODICI" Centro per i Diritti delCittadino, è un'Associazione di cittadini impegnata ad affermare, promuovere e tutelare i diritti dei cittadini con particolare riferimento alle persone più indifese ed emarginate. Nasce 1987 come CO.DI.CI. e si afferma nel 1993 come coordinamento di associazioni per la tutela dei diritti del cittadino, nel 1998 scioglie la sua struttura confederativa e si trasforma nell' Associazione CODICI centro per i diritti del cittadino, quale associazione impegnata ad affermare i diritti dei cittadini consumatori, senza distinzione di classe, sesso, credenza religiosa e appartenenza politica. Un'attività presente in modo capillare sull'intero territorio nazionale. l'Associazione, infatti, con le sue sedi regionali e provinciali, si caratterizza per il contatto diretto che cerca di creare con i cittadini, al fine di cogliere le reali necessità ed offrire soluzioni concrete. CODICI è: Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ONLUS, il cui scopo è quello di intraprendere ogni attività culturale, politica e giuridica tesa alla promozione, all'attuazione e alla tutela dei diritti del cittadino Associazione Nazionale di Promozione Sociale, riconosciuta presso il Ministero del Welfare, e intraprende tutte quelle azioni che favoriscano l'affermazione di una società democratica e solidale, per la diffusione della cultura, della legalità e del diritto alla cittadinanza. Associazione Nazionale di Consumatori ed Utenti, riconosciuta presso il Ministero delle Attività Produttive; promuove e favorisce una politica di tutela e di informazione in favore dei consumatori. Associazione nazionale antiusura e antiracket, riconosciuta dal Ministero dell'Interno e si prodiga nell'assistenza e solidarietà ai soggetti danneggiati da attività estorsive e dall'usura. GLI STRUMENTI Il CODICI si avvale di variegati strumenti per offrire un servizio utile ai cittadini: lo sportello, presente in tutte le sedi, cui i cittadini possono rivolgersi per segnalare violazioni di diritti, ricevendo un'informazione diretta da parte di operatori specializzati; l'ufficio legale, cui afferiscono i cittadini che hanno subito vessazioni e ingiustizie da parte delle istituzioni pubbliche o private, ricevendo tutela giudiziaria e stragiudiziale; i gruppi territoriali, persone che si confrontano periodicamente sulle problematiche locali ed elaborano azioni di tutela per i cittadini; il Centro Studi, formato da personale qualificato che attraverso dei gruppi di lavoro permanenti analizza ed elabora strategie di intervento in risposta a diversi fenomeni di disagio sociale; l'ufficio stampa organizza conferenze, convegni, e, attraverso una costante attività di monitoraggio e redazione, interagisce con gli organi di informazione e stampa. 

Lascia il Tuo commento