La Tirreno Adriatica parte da Terni in mezzo alla folla: chi controlla i controllori?

Atalanta \Valencia del mese di marzo 2020 non ha insegnato nulla alle Autorita’ Istituzionali Ternane. Codici Terni mette in mora.

Atalanta \Valencia del mese di marzo 2020 non ha insegnato nulla alle Autorita’ Istituzionali Ternane.

Codici Terni mette in mora Prefettura e Sindaco per l’eventuale diffusione del virus.

Cosa direbbe la Presidente della Regione Umbria se avesse assistito alla partenza della Tirreno Adriatico la mattina del 13.03.2021.

Eppure solo il giorno prima ha disposto la rigorosissima chiusura di scuole, attività commerciali e di ristorazione per paura che il maledetto virus ci infetti tutti.

Ma forse a Terni gli organizzatori della manifestazione l’avranno pensata come il Marchese del Grillo.

Eppure dopo la nota tragedia di Torino in occasione della finale di Coppa Campioni del 2017 sono entrate a regime le disposizioni emanate per tutela delle Pubbliche Manifestazioni.
Si tratta di due importanti provvedimenti emanati dal Ministero dell’Interno:
– La direttiva generale del Capo della Polizia del 7 Giugno 2017 (cd Direttiva Gabrielli)
– Le indicazioni del Dipartimento Vigili del Fuoco, SP e DC, del 19 Giugno 2017 

La direttiva del 7 Giugno 2017 (cd Direttiva Gabrielli) introduce strategie e modalità operative nuove ed importanti.
Sono evidenziati principalmente due aspetti, tra loro integrati:
– safety, intesa come l’insieme delle misure di sicurezza preventiva, attinenti a dispositivi e misure strutturali a salvaguardia dell’incolumità delle persone;
– security, che invece interessa i servizi di ordine e sicurezza pubblica “sul campo”.
Per quanto riguarda il primo aspetto – quello di safety – dovranno essere accertate le seguenti imprescindibili condizioni di sicurezza:

Il fulcro istituzionale per l’attività sopra indicata è identificato nel Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, al fine di analizzare e valutare la pianificazione da adottare. Il modello a cui ispirarsi è la prevenzione collaborativa, con la partecipazione degli operatori di Polizia Locale.
Gli stessi organizzatori che gli uffici comunali interessati, devono attivarsi presso le locali Autorità di Pubblica sicurezza affinché le Prefetture abbiano modo di esaminare le iniziative con congruo anticipo e valutare l’adeguatezza delle misure adottate. Così operando ci sarà anche il tempo, se necessario, di proporre alternative o soluzioni diverse.

Lo scorso anno, ricorderete, la partita di Coppa Campioni Atalanta \Valencia .

Valencia-Atalanta: un anno fa la deviazione del corso della storia

Coronavirus, l’immunologo: Atalanta-Valencia partita zero

Parla Francesco Le Foche, in trincea contro l’epidemia: «Anomalia Bergamo: forse paga anche quella gara a porte aperte»

Qualcuno , il Comitato Provinciale, il Predetto, il Sindaco dovrà risponderci e dovrà dirci se quella corsa poteva essere svolta in quelle condizioni.

Invitiamo i cittadini a contattarci per denunciare episodi riconducibili alla manifestazione.

Seguiteci anche sui social
error4
Tweet 20
fb-share-icon20

This article was written by codiciumbria

La Storia "CODICI" Centro per i Diritti delCittadino, è un'Associazione di cittadini impegnata ad affermare, promuovere e tutelare i diritti dei cittadini con particolare riferimento alle persone più indifese ed emarginate. Nasce 1987 come CO.DI.CI. e si afferma nel 1993 come coordinamento di associazioni per la tutela dei diritti del cittadino, nel 1998 scioglie la sua struttura confederativa e si trasforma nell' Associazione CODICI centro per i diritti del cittadino, quale associazione impegnata ad affermare i diritti dei cittadini consumatori, senza distinzione di classe, sesso, credenza religiosa e appartenenza politica. Un'attività presente in modo capillare sull'intero territorio nazionale. l'Associazione, infatti, con le sue sedi regionali e provinciali, si caratterizza per il contatto diretto che cerca di creare con i cittadini, al fine di cogliere le reali necessità ed offrire soluzioni concrete. CODICI è: Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ONLUS, il cui scopo è quello di intraprendere ogni attività culturale, politica e giuridica tesa alla promozione, all'attuazione e alla tutela dei diritti del cittadino Associazione Nazionale di Promozione Sociale, riconosciuta presso il Ministero del Welfare, e intraprende tutte quelle azioni che favoriscano l'affermazione di una società democratica e solidale, per la diffusione della cultura, della legalità e del diritto alla cittadinanza. Associazione Nazionale di Consumatori ed Utenti, riconosciuta presso il Ministero delle Attività Produttive; promuove e favorisce una politica di tutela e di informazione in favore dei consumatori. Associazione nazionale antiusura e antiracket, riconosciuta dal Ministero dell'Interno e si prodiga nell'assistenza e solidarietà ai soggetti danneggiati da attività estorsive e dall'usura. GLI STRUMENTI Il CODICI si avvale di variegati strumenti per offrire un servizio utile ai cittadini: lo sportello, presente in tutte le sedi, cui i cittadini possono rivolgersi per segnalare violazioni di diritti, ricevendo un'informazione diretta da parte di operatori specializzati; l'ufficio legale, cui afferiscono i cittadini che hanno subito vessazioni e ingiustizie da parte delle istituzioni pubbliche o private, ricevendo tutela giudiziaria e stragiudiziale; i gruppi territoriali, persone che si confrontano periodicamente sulle problematiche locali ed elaborano azioni di tutela per i cittadini; il Centro Studi, formato da personale qualificato che attraverso dei gruppi di lavoro permanenti analizza ed elabora strategie di intervento in risposta a diversi fenomeni di disagio sociale; l'ufficio stampa organizza conferenze, convegni, e, attraverso una costante attività di monitoraggio e redazione, interagisce con gli organi di informazione e stampa. 

error

Ti piace questo blog? Per favore spargi la voce :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: